Follow Me Instagram_Icon_Small google imgres

Monday, June 26, 2017

Ricetta per pancake alle mandorle

Posted by Matteo Casadio on 1 aprile 2017

Se vuoi iniziare la giornata con il sorriso e pieno di energia devi provare a fare colazione con questi pancake alle mandorle, gluten free.

Questa ricetta e facile e veloce e nonostante l’apparenza anche sana.

Pancake alle mandorle

Pancake alle mandorle

Ingredienti per 4 persone:

260 g farina di mandorle
4 uova grandi
120 g latte di mandorle
600 g olio extra vergine di oliva o olio di cocco
15 g miele grezzo ( 2 cucchiai) o sciroppo d’acero
8 g bicarbonato
cannella in polvere
sale marino

Lavorare tutti gli ingredienti in una bowl con una frusta. La pastella non deve essere ne troppo densa ne troppo liquida.

Scaldare una padella di ferro, o una antiaderente, ungere con olio di cocco e con un mestolo, versare la quantità necessaria per  fare il primo pancake. Il primo pancake è anche un test per capire se l’impasto è della giusta densità. Una volta dorato da una parte, con l’aiuto di una spatola, girarlo e completare la cottura anche da questo lato.

Proseguire con tutta la pastella.

Servire i pancakes caldi accompagnandoli con fragole, mirtilli, lamponi, sciroppo d’acero, noci, yogurt, salsa ai frutti di bosco, burro d’arachidi, bacche di goji…..

Torta salata vegana con patate e cavolo cappuccio

Posted by Matteo Casadio on 19 gennaio 2017

Con piacere oggi pubblico una ricetta di una cara amica (Sandra Baronchelli).

Era da tempo che notavo le sue ricette attente e rispettose della salute e la continua ricerca delle materie prime naturali e di qualità. 

Oggi quando ho visto questa sua torta salata vegan con patate e cavolo cappuccio, mi ha ingolosito troppo e le ho chiesto il permesso di pubblicarla in pescenudo.it

Sandra mi ha tempestivamente inviato la sua ricetta e cosí, solo dopo poche ore dall’aver sfornato la sua torta salata, la sua ricetta è a disposizione di tutti quelli che vorranno provare a imitarla.

Torta salata vegana con patate e cavolo cappuccio

Torta salata vegana con patate e cavolo cappuccio

Ingredienti:

180 g farina 0 di grano tenero macinata a pietra,

70 g farina di Grano Saraceno

100 ml acqua

35 ml olio evo

½ cucchiaino bicarbonato

1 goccio vino bianco

1 cucchiaino sale grosso integrale di Cervia macinato al momento

1/4 Cavolo cappuccio

3 Patate medie

Aceto

Facoltativo:

Panna vegetale e 2 uova (per una versione non vegana) 

Per il ripieno:

In una padella stufare 10 min il cavolo cappuccio tagliato grossolanamente con un po’ d’olio evo, un goccio d’aceto, poca acqua e sale qb.

In un altra pentola stesso procedimento per le patate tagliate a rondelle, (non cucinarle troppo perchè poi andranno in forno).

Per la base:

Impastare la farina grano tenero macinata a pietra, la farina di Grano Saraceno, l’acqua, l’olio evo, il bicarbonato, il goccio di vino bianco e il sale grosso integrale di Cervia macinato al momento.

Fare riposare l’impasto una mezz’ora in frigorifero.

Con il matterello stendere l’impasto. Adagiarlo su un foglio di carta da forno e con la rotella tagliare un disco  del diametro di 32 cm circa. Alzare la carta da forno e appoggiarla sulla tortiera da 26 cm di diametro. Fare aderire la base ai bordi e bucherellarla con una forchetta.

Farcire con il ripieno di patate e cavolo. Per chi la vuole più tradizionale si può aggiungere panna vegetale o se si vuole fare vegetariana 2 uova.

Richiudere i bordi della pasta leggermente all’interno.

Cuocere in forno statico già caldo a 200 ºC per 30 minuti. 

Lasciare intiepidire, sformare e servire.

Sandra: ” per la riuscita di ogni piatto è importante che i prodotti siano buoni, sani e naturali, nel senso che le farine, l’olio … devono essere acquistati direttamente dai produttori o da fornitori di fiducia!”

Quiche di verdure semplice e veloce

Posted by Matteo Casadio on 6 gennaio 2017

La quiche o torta salata di verdure è ideale per un aperitivo con amici o come merenda o antipasto. La ricetta è semplice e veloce da preparare, in oltre, può essere personalizzata a fantasia. 

Ingredienti per una tortiera da 24 cm:
1 confezione di pasta sfoglia (si può anche fare ma diventa più impegnativo) oppure pasta brisée
250 g verdure ( possono andare bene broccoli, zucchine, cipolla, porri,….)
2 uova
3 dl panna o latte
50 g parmigiano o altri formaggi
sale
pepe e spezie a piacere

Foderare una tortiera da 24 cm di diametro con la pasta, facendola aderire alle pareti e forarla con una forchetta.
Lavare le verdure. In questo caso, sono stati usati dei broccoli, tagliati e cotti al vapore; per altre verdure come zucchine, cipolla… dopo averle affettate sottilmente, bisogna saltarle in padella con un filo di olio, ( la cipolla e più buona se fatta ben brasare a fuoco lento).
In una bowl, sbattere le uova con la panna, il formaggio grattugiato, il sale e le spezie, poi aggiungere le verdure.
Versare nella tortiera, tagliare la pasta in eccesso e cuocere in forno a 210ºC per circa 20 minuti.
Lasciare intiepidire e servire.

Busiate al pesto trapanese

Posted by Matteo Casadio on 4 luglio 2016

La Sicilia essendo al centro del Mediterraneo ha tradizioni culinarie che miscelano varie culture e che la rendono meta turistica, non solo per il mare, i templi e la storia, ma anche per le specialità gastronomiche.
Conosciamo tutti gli arancini di riso, i cannoli, il cous cous, la caponata, la cassata,… ma forse non in tanti conoscono  le busiate.




Le busiate sono una pasta tipica della zona di Trapani preparata con un impasto di farina di grano duro e acqua.
Qui le condiamo come ci hanno insegnato a Trapani,… appunto con il Pesto trapanese.

busiate trapanesi

Busiate al pesto trapanese

Ingredienti pre 4 persone:
400 g di busiate
2 spicchi di aglio di Nubia
150 g pomodori rossi sodi
50 g mandorle
50 g basilico
olio extravergine d’oliva
sale

Lavare e sbollentare i pomodori per 15 secondi. Raffreddarli in acqua e ghiaccio e pelarli. Togliere i semi.
Mettere le mandorle, l’aglio il basilico e poco sale in un mortaio in marmo. Schiacciare tutti gli ingredienti fino a quando non si otterrà una crema. aggiungere un po’ di olio e i pomodori e pestarli.
Cuocere le busiate in abbondante acqua salata. Scolarle e condirle con il pesto, senza scaldarlo.
Dividere in 4 piatti.

Spaghetti con verdure e crema di tofu

Posted by Matteo Casadio on 10 maggio 2016

Continuiamo anche oggi con un piatto sano, ottimo per i vegani: Spaghetti con verdure e crema di tofu.

spaghetti crema di tofu

Ingredienti per 4 persone:

320 g spaghetti

350 g verdure miste carote, cavolfiore, broccoli, sedano, peperoni….

190 g tofu NaturaNuova

20 g sesamo dorato

olio extravergine d’oliva

30 g tahini (crema di sesamo)

sale

Pulire e lavare le verdure. Tagliarle a fantasia, ma in modo regolare.

In un contenitore cilindrico, mettere il tofu, il tahini, 20 ml di olio extravergine e frullare con il minipimer aggiungendo un po’ di acqua per ottenere una densità cremosa.

Cuocere la pasta in acqua salata e 4 minuti prima di scolare tuffare nella stessa pentola anche le verdure.

Scolare e dividere in 4 piatti. Condire con la salsa al tofu.

Tofu, Semi, Olive, Ravanelli e Cannella

Posted by Matteo Casadio on 14 aprile 2016

La Soia, insieme al Seitan è il prodotto vegetale che contiene più proteine, (circa 36 g di proteine ogni 100 g di prodotto); solo le alghe, come la Spirulina, ne contengono in quantità  maggiore, (circa 65 g di proteine ogni 100 g). Grazie alla collaborazione con NaturaNuova abbiamo l’opportunità di provare molti dei loro prodotti e divertirci a preparare nuove ricette. Oggi iniziamo con il Tofu.

Tofu-Semi-Cannella

Tofu, Semi, Olive, Ravanelli e Cannella

Ingredienti per 4 persone:

360 g Tofu NaturaNuova

semi di lino nero e dorato QB

semi di sesamo QB

semi di girasole QB

100 g radicchio di campo

60 g olive taggiasche

4 ravanelli

10 g cannella macinata

olio extravergine d’oliva

sale

Tagliare il tofu a fette dello spessore di 1 cm.

Passarne alcune sui semi di sesamo, altre su quelli di lino e altre sui semi di girasole, esercitando una leggera pressione per fare in modo che rimangano attaccati al tofu.

Lavare il radicchio, scolarlo e asciugarlo, quindi tagliarlo finemente.

Lavare i ravanelli e tagliarli a rondelle sottili.

Snocciolare le olive e tagliarle a piccoli pezzi.

Scaldare una padella antiaderente; aggiungere un po’ di olio extravergine e adagiare le fette di tofu. Lasciare dorare a fuoco basso fino a quando i semi non saranno leggermente tostati, quindi girare con delicatezza tutte le fette e completare la cottura.

Disporre il radicchio nei piatti. Disporre le fette di tofu. Distribuire in ordine sparso le rondelle di ravanello e le olive.

Condire con un filo di olio extravergine, sale e completare con una spolverata di cannella in polvere.