Follow Me Instagram_Icon_Small google imgres

Monday, June 26, 2017

Ricetta per pancake alle mandorle

Posted by Matteo Casadio on 1 aprile 2017

Se vuoi iniziare la giornata con il sorriso e pieno di energia devi provare a fare colazione con questi pancake alle mandorle, gluten free.

Questa ricetta e facile e veloce e nonostante l’apparenza anche sana.

Pancake alle mandorle

Pancake alle mandorle

Ingredienti per 4 persone:

260 g farina di mandorle
4 uova grandi
120 g latte di mandorle
600 g olio extra vergine di oliva o olio di cocco
15 g miele grezzo ( 2 cucchiai) o sciroppo d’acero
8 g bicarbonato
cannella in polvere
sale marino

Lavorare tutti gli ingredienti in una bowl con una frusta. La pastella non deve essere ne troppo densa ne troppo liquida.

Scaldare una padella di ferro, o una antiaderente, ungere con olio di cocco e con un mestolo, versare la quantità necessaria per  fare il primo pancake. Il primo pancake è anche un test per capire se l’impasto è della giusta densità. Una volta dorato da una parte, con l’aiuto di una spatola, girarlo e completare la cottura anche da questo lato.

Proseguire con tutta la pastella.

Servire i pancakes caldi accompagnandoli con fragole, mirtilli, lamponi, sciroppo d’acero, noci, yogurt, salsa ai frutti di bosco, burro d’arachidi, bacche di goji…..

Mousse di Cioccolato e Avocado – Vegan e Gluten free

Posted by Matteo Casadio on 1 marzo 2017

Anni fa l’avocado per chi non abitava nei paesi tropicali era un frutto quasi sconosciuto. Negli ultimi tempi vista la richiesta, la produzione e la commercializzazione si è diffusa. Oltretutto ora vengono prodotti anche in Sicilia, ma non tutto l’anno, ma è comunque è possibile acquistarli in molti negozi anche in Italia. Fondamentale è utilizzarli nel momento di giusta maturazione. Di solito si acquistano ancora un po’ acerbi e si lasciano maturare fino al momento giusto. Per velocizzare la maturazione si possono lasciare dentro un sacchetto di carta a temperatura ambiente.

Probabilmente abbiamo scoperto tutti prima il Guacamole e poi l’avocado. L’avocado è ottimo anche per fare i dolci e per sostituire il burro il alcune ricette.

Come dolce, la mousse cioccolato e avocado è facilissimo e veloce da preparare, è un dolce sano e naturale.

E possibile abbinare la mousse ad altri ingredienti e presentarla in vari modi. 

mousse d' avocado, cioccolato e frutti tropicali

Mousse d’ avocado, cioccolato e frutti tropicali

In questa ricetta, l’abbiamo abbinata ad altri frutti tropicali: mango, banana, macadamia e passion fruit,…ma chi ha fantasia si può sbizzarrire!

Ingredienti per 4 persone

2 avocado maturi

50 g sciroppo d’agave

30 g cacao amaro

2 g cannella in polvere

Lavare gli avocado. Con un coltello affilato, incidere gli avocado fino al nocciolo, poi fare ruotare la lama attorno al nocciolo per poterli dividere a metà.

Per togliere il nocciolo con facilità colpirlo con la lama del coltello e fare una piccola torsione.

A questo punto con un cucchiaio estrarre tutta la polpa.

Mettere la polpa in un frullatore e azionare per qualche secondo fino ad ottenere una crema.

Aggiungere il cacao, la cannella e lo sciroppo d’agave e azionare ancora qualche secondo.

La crema è pronta

La si può presentare riempiendo dei vasetti o dei bicchieri aiutandosi con un sac a poche, oppure si può utilizzare per farcire una torta, o per deserts più particolari.

Nell’immagine, l’abbiamo servita con mango tagliato a piccoli cubi, passion fruit, macadamia, e banana, per un dolce sano e tutto tropicale.

Come fare lo zenzero candito

Posted by Matteo Casadio on 6 febbraio 2017

Ricetta zenzero candito

Zenzero candito

500 g zenzero fresco e senza buccia
500 g zucchero di canna o semolato
Acqua

Pelare lo zenzero con un pelapatate o con la punta di un cucchiaio.

Tagliarlo a fettine o a cubetti

Fare bollire lo zenzero per 20/30 minuti, fino a quando non sarà tenero.

Mettere lo zenzero in un tegame, coprire a livello con acqua, aggiungere lo zucchero e fare cuocere lentamente, mescolando, soprattutto verso la fine, quando l’acqua sarà assorbita quasi completamente.

Stendere lo zenzero candito in un foglio di carta da forno e lasciare raffreddare.

Mescolare con altro zucchero di canna fine.

NB L’acqua della prima bollitura, è un’ottima tisana antinfiammatoria, quindi si può utilizzare sia calda che fredda, magari aggiungendo un po’ di miele.

Tofu, Semi, Olive, Ravanelli e Cannella

Posted by Matteo Casadio on 14 aprile 2016

La Soia, insieme al Seitan è il prodotto vegetale che contiene più proteine, (circa 36 g di proteine ogni 100 g di prodotto); solo le alghe, come la Spirulina, ne contengono in quantità  maggiore, (circa 65 g di proteine ogni 100 g). Grazie alla collaborazione con NaturaNuova abbiamo l’opportunità di provare molti dei loro prodotti e divertirci a preparare nuove ricette. Oggi iniziamo con il Tofu.

Tofu-Semi-Cannella

Tofu, Semi, Olive, Ravanelli e Cannella

Ingredienti per 4 persone:

360 g Tofu NaturaNuova

semi di lino nero e dorato QB

semi di sesamo QB

semi di girasole QB

100 g radicchio di campo

60 g olive taggiasche

4 ravanelli

10 g cannella macinata

olio extravergine d’oliva

sale

Tagliare il tofu a fette dello spessore di 1 cm.

Passarne alcune sui semi di sesamo, altre su quelli di lino e altre sui semi di girasole, esercitando una leggera pressione per fare in modo che rimangano attaccati al tofu.

Lavare il radicchio, scolarlo e asciugarlo, quindi tagliarlo finemente.

Lavare i ravanelli e tagliarli a rondelle sottili.

Snocciolare le olive e tagliarle a piccoli pezzi.

Scaldare una padella antiaderente; aggiungere un po’ di olio extravergine e adagiare le fette di tofu. Lasciare dorare a fuoco basso fino a quando i semi non saranno leggermente tostati, quindi girare con delicatezza tutte le fette e completare la cottura.

Disporre il radicchio nei piatti. Disporre le fette di tofu. Distribuire in ordine sparso le rondelle di ravanello e le olive.

Condire con un filo di olio extravergine, sale e completare con una spolverata di cannella in polvere.

Le Americanate – Patata Lavata

Posted by Matteo Casadio on 19 marzo 2016

Siamo in New Jersey e oggi per la rubrica “Americanate” parliamo ancora di patate! Se siete appassionati della patate, non perdetevi il video!

… e se vi piacciono i video “Americanate” di PesceNudo,

CONDIVIDETE

Come si fa il Pesto Ligure

Posted by Matteo Casadio on 10 febbraio 2016

Il Pesto ligure è uno di quei condimenti che si può utilizzare, non solo per condire la pasta, ma anche da abbinare a pesce e carne. La ricetta è semplice, la cosa importante è preservare il profumo e il colore del basilico fresco.

pesto di basilico

Ingredienti:
n. 32 foglie basilico  lavato e asciugato (meglio de il basilico e’ giovane)
g 100 pinoli  (meglio se italiani e non pakistani, anche se costano la metà)
uno spicchio aglio (non tutti lo gradiscono)
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale grosso q.b
Parmigiano Reggiano
Pecorino sardo

Procedimento:

Mettere l’olio e il bicchiere del frullatore in frigorifero per almeno 15 minuti, di più é meglio. Questo è uno dei dettagli più importanti per ottenere il miglior risultato finale.
Mettere nel bicchiere del frullatore i pinoli, l’aglio, il basilico,  tocchetti di Parmigiano Reggiano e Pecorino Sardo, (ma a me piace anche senza), il sale e l’olio, che deve coprire gli altri ingredienti. Attivare il frullatore a impulsi, per scaldare il meno possibile il pesto e non alterare il profumo del basilico.
Questo è il metodo moderno, la tradizione vuole che si usi il mortaio, come si può vedere nel sito del Consorzio del Pesto Genovese.

Il pesto si può conservare per diversi giorni in frigorifero in un vasetto di vetro, tenendo ben pulite le pareti e coprendo sempre con un filo di olio.

Si possono anche preparare delle mono porzioni e congelarle, da tirare poi fuori dal congelatore un po’ di temo prima di utilizzarlo.

Ti è piaciuta la ricetta Come si fa il Pesto Ligure?

Condividila con i tuoi amici,

Grazie